STORIA DEL COLOSSEO

SCOPRI LA STORIA DELL’ANFITEATRO FLAVIO

timeline_pre_loader
La Timeline del Colosseo

72 d.C. - Costruzione

Storia del Colosseo

La costruzione iniziò nel 72 sotto l’imperatore Vespasiano, della dinastia flavia. I lavori furono finanziati, come altre opere pubbliche del periodo, con il provento delle tasse provinciali e il bottino del saccheggio del tempio di Gerusalemme (70 d.C.).

 

FonteWikipedia

Photo creditJean-Pierre Dalbéra

80 d.C. - Inaugurazione

Jean-Léon_Gérôme_-_The_Christian_Martyrs'_Last_Prayer_-_Walters_37113

Ufficialmente, il Colosseo fu inaugurato nell’80 d.C. sotto l’imperatore Tito figlio di Vespasiano. L’inaugurazione durò 100 giorni e ci furono spettacoli straordinari, cacce, combattimenti e tanti massacri sia di gladiatori che di animali di ogni genere.

 

FonteColosseo-Roma.it

Photo creditWikimedia

217 d.C. - Incendio

Incendio Colosseo

Nel 217 DC ci fu un incendio che distrusse le strutture superiori. L’edificio venne ristrutturato da Eliogabalo (…) e da Alessandro Severo (…) e fu riaperto nel 222 senza che i lavori fossero terminati. Sotto Gordiano III (…) i restauri furono completati. Ci furono altri incendi nel 250/252 e nel 320 che crearono danni al Colosseo (…).

 

FonteColosseo-Roma.it

Photo creditPhotoMarco.it

438 d.C. - Ultimo Combattimento

Gladiatori Romani Colosseo

(…) la prima testimonianza di un combattimento tra gladiatori risale al 264 a.C., quando i figli di Bruto Pera offrirono questo spettacolo per onorare la memoria del padre. L’ultimo combattimento nel Colosseo è registrato nel 438 d.C., anno in cui i giochi furono aboliti dall’imperatore Valentiniano III.

 

FonteThe-Colosseum.net

Photo creditWikimedia

851 d.C. - Terremoto

Crollo Colosseo

Contribuirono alla decadenza anche alcuni terremoti. Quello dell’851 fece crollare due ordini di arcate sul lato sud e il Colosseo assunse da allora l’aspetto asimmetrico che conserva tutt’oggi. Altri danni furono prodotti dai terremoti del 442, 484, 1231, 1255, 1349 e 1703.

 

FonteFocus.it

Photo creditSam valadi

1675 - Luogo Sacro

Persecuzione Cristiani Colosseo

Nel corso del Giubileo del 1675 assunse il carattere di luogo sacro in memoria dei molti martiri cristiani qui condannati al supplizio (…). Nel 1744 Papa Benedetto XIV lo consacrò alla passione di Cristo e vi fece costruire le 15 tappe della Via Crucis, in memoria dei martiri cristiani sacrificati nell’arena.

 

FonteWikipedia e Colosseo-Roma.it

Photo creditSebirblu

1806 - Restauro Stern

Restauro Colosseo Stern

Dopo il terremoto che colpì Roma nel 1806 l’architetto Raffaele Stern fu incaricato di porre rimedio ai danni subiti dal monumento e di consolidare l’anello esterno ormai pericolante. Egli realizzò il grande sperone in mattoni che sembra bloccare la caduta degli antichi conci.

 

Fonte e Photo creditProf. Stefano F.Musso (PDF)

1823 - Restauro Valadier

Restauro Colosseo Valadier

Giuseppe Valadier nel 1823 si occupò del recupero dell’anello perimetrale nel lato verso i fori. L’intervento sarà al punto di vista statico un nuovo sperone ma in questo caso Valadier ebbe il tempo di realizzare delle arcate del tutto identiche alle originali.

 

FonteFrancescoMorante.it (PDF)

Photo creditLaboratorioRoma.it

1933 - Demolizione Meta Sudans

The_Colisuem_and_Meta_Sudans,_Rome,_Italy-LCCN2001700939

I resti della Meta Sudans, la fontana flavia, furono demoliti definitivamente tra il 1933 e il 1936, insieme ai resti della base del Colosso di Nerone durante i lavori per la costruzione di Via dell’Impero, attuale Via dei Fori Imperiali, voluta da Mussolini.

 

FonteWikipedia

Photo creditWikipedia

2007 - Meraviglia del Mondo

photography-after-dark-colosseum-in-rome1

Il 7/7/2007 il Colosseo è stato inserito nelle 7 meraviglie del mondo moderno. Autore dell’iniziativa è stata una società (a scopo di lucro) svizzera chiamata “New Open World Corporation” (NOWC), non legata all’UNESCO.

 

FonteIl Fatto Storico

Photo creditPhotosfan.com

2014 - Restauro del Colosseo

La Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e il Gruppo Tod’s comunicano che la prima fase dei lavori di restauro del Colosseo, previsti nell’ambito del finanziamento di 25 milioni di Euro che il Gruppo stesso ha messo a disposizione, è finalmente giunta al termine.

 

FonteAmici del Colosseo

Video creditAmicidelcolosseo

Shares